Vuoi iscriverti al nostro blog?

Il punto di vista di un cucciolo: perché i cani odiano i gatti?

Scritto da Adaptil, pubblicato su 7 luglio 2021

Woof! Woof! A volte mi siedo accanto ai miei umani di fronte alla TV e mi diverto a guardare quei cartoni animati dove un cane insegue sempre un gatto. È divertente, anche se a me capita di sentirmi frustrato quando il micio che inseguo riesce a scappare!

Prima di spiegarvi perché i cani odiano i gatti voglio mettere le cose in chiaro: i cani non necessariamente odiano i gatti! Possiamo, infatti, anche diventare migliori amici. Agli umani potrebbe sembrare che non sia così, ma noi cani inseguiamo i gatti solo perché è scritto nei nostri geni. Noi abbiamo l’istinto di inseguire qualsiasi cosa si muova velocemente; si tratta di un’abitudine trasmessa dai nostri antenati più selvatici, per cui, per noi, vedere un gatto correre è un gioco!

Ma non è tutto a senso unico! Sì, i cani hanno spesso il sopravvento su un gatto, ma alcuni gatti possono essere davvero spaventosi! Ad esempio, ce n’è uno quando esco per la mia passeggiata quotidiana che si siede sullo stesso recinto ogni giorno. Mi fissa e, se mi avvicino troppo, inizia a sibilare e prova a colpirmi se gli passo accanto. Il mio amico Bruno, che è un Boxer, è terrorizzato dal suo gatto nonostante sia molto più grosso di lui. Il micio lo ha graffiato tempo fa e da allora lui si tiene alla larga e quando c’è lui si toglie di mezzo il più velocemente possibile!

Perché i cani odiano i gatti (a volte)?

Perché cani e gatti si odiano

  1. Come ho detto prima, è questione di geni. Se vedo un gatto fuori sento il bisogno di abbaiare e inseguirlo perché il mio istinto naturale propende per la caccia e l’inseguimento!
  2. I gatti hanno un loro odore. Che è molto diverso dal mio ma continuano a lasciarlo ovunque nel mio territorio.  
  3. La gatta con la quale convivo salta dentro la mia cuccia quando io sono distratto. E non va bene perché io invece non ci sto nel suo lettino. Dovrebbe rimanere al suo posto, che di solito si trova in alto dove io non posso arrivare.
  4. Non parliamo la stessa lingua!  
    1. Quando io agito la coda sono felice – quando lei agita la sua coda è tutt’altro che felice!
    2. Nonostante a me piaccia avere compagnia e trascorrere un po’ di tempo in relax nello stesso posto in cui si trova lei, la gatta, che è molto indipendente, dopo un po’ si stufa e se ne va da un’altra parte. Inoltre, le piace rifugiarsi e arrampicarsi in alto, sopra le mensole della cucina, che è una cosa che io non posso fare.  
    3. Quando si strofina contro di me, penso che lo faccia solo per i miei giocattoli o il mio cibo, quindi le ringhio per metterla in guardia. A quanto pare, però, si comporta così solo per lasciare il suo odore - che dovrebbe essere una buona cosa! Chissà se anche lei è così confusa come me!
  5. Il mio umano sa come mi sento perché stiamo insieme da tanto tempo, ma ha davvero bisogno di imparare a parlare anche la lingua del gatto, così potrà interagire con entrambi nello stesso momento.

Consigli per far sì che cane e gatto vadano d’accordo

Cani e gatti che litigano

Dopo aver spiegato perché i cani odiano i gatti (ma solo a volte), ecco qualche consiglio.

Si pensa che cani e gatti siano acerrimi nemici, ma non temere: con un po’ di addestramento possiamo imparare ad apprezzare – o almeno tollerare – i gatti, se gli umani capiscono cosa fare.

Qui trovi alcuni suggerimenti per chi sta pensando di portare un gattino in famiglia:

  • Scegli il gatto giusto! Tieni a mente la mia personalità. Se sono un bel Bulldog, sono abbastanza tranquillo e quindi andrò d'accordo con un gatto – ad esempio con un American Shorthair o un gatto Bombay, perché entrambi hanno un bel temperamento e sono accomodanti.
  • Fai che le presentazioni avvengano gradualmente, in modo che possiamo abituarci l’uno all’odore dell’altro piano piano. Questo per noi è davvero importante! È una buona idea avere in casa qualcosa che abbia l’odore del micio ancora prima del suo arrivo, e anche mettere nella sua stanza qualcosa che abbia il mio odore. Così facendo, non saremo del tutto estranei la prima volta che ci incontreremo.
  • Probabilmente, per i primi giorni è meglio se non ci incontriamo faccia a faccia e lasciare che il gatto si abitui alla sua nuova casa. Potrebbe volerci del tempo perché, di sicuro, all’inizio sentirà la mancanza del posto in cui viveva prima. Inoltre, ai gatti non piacciono i cambiamenti, per cui tienici separati per un po’!
  • Le prime volte, facci incontrare attraverso uno di quei cancelli per bambini, in modo che entrambi impariamo a conoscere l’aspetto dell’altro, ma dai a me uno snack per cani e al gatto un giocattolo di cibo per distrarci. Comincia piano piano e poi, solo quando sei sicuro che siamo ormai pronti, lasciaci nella stessa stanza – con la tua supervisione, ovviamente!
  • Per cominciare, tienici insieme solo per brevi momenti. Avremo bisogno di abituarci l’uno all’altro lentamente, ma se noti che uno dei due inizia a innervosirsi, è meglio separarci e riprovarci un’altra volta.
  • Chiedi aiuto! Il mio umano fa molto bene a usare ADAPTIL Calm Home Diffusore nella stanza in cui trascorro la maggior parte del mio tempo – mi aiuta a restare calmo e a non sentirmi per nulla stressato o ansioso. Esiste anche un equivalente per gatti, ossia il nuovo FELIWAY Optimum che, a quanto pare, aiuta i mici a sentirsi tranquilli e sereni – mi sembra un'ottima idea!
  • Sarà d’aiuto ricorrere a qualche buon bocconcino! Io farò del mio meglio per essere bravo se saprò che dopo riceverò in premio qualcosa di molto appetitoso! E sono certo che anche il gatto farà lo stesso.
  • Non lasciarci mai soli in una stanza finché non sei certo che andiamo d’accordo – altrimenti potremmo combinare davvero un caos.  
  • Fai in modo che ognuno di noi si abitui agli oggetti dell’altro. Io so che non mi arrampicherò mai sul suo tiragraffi, ma il micio dovrà imparare a star lontano dalla mia cuccia! In effetti, sarebbe bello se vedessi tutte le sue cose in giro per casa prima del suo arrivo, per abituarmi ad averle intorno.
  • Dai a ognuno di noi il nostro spazio. Al gatto piace stare in alto, quindi colloca il ​​suo letto su un bancone o uno scaffale. Io invece sto molto bene dentro la mia cuccia, in un angolo tranquillo della stanza, ma mi piace anche schiacciare un pisolino nella mia gabbietta.  
  • Quando vai via, assicurati che ognuno di noi abbia accesso al proprio spazio,  che io sia già stato fuori per fare la pipì e che il micio abbia la sua lettiera a portata di mano. Non lasciarci soli troppo a lungo perché sentiremo la tua mancanza!
  • Assicurati che le nostre ciotoline siano in stanze separate. Non credo che il gatto mangerebbe il mio cibo, ma io non sono molto esigente su ciò che mangio, quindi potrei felicemente assaggiare il suo se ne avessi la possibilità!
  • Mantieni la nostra routine. Ai gatti non piacciono i cambiamenti e io ho bisogno di sapere che uscirò per la mia passeggiata alla stessa ora ogni giorno. A me non è permesso uscire da solo, come fa il micio.
  • Condividi l’amore! So bene che il nuovo arrivato avrà tante attenzioni ma ricorda che ci sono anche io! Io vorrò ancora i miei momenti di gioco e vorrò sempre sedermi accanto a te a guardare i cartoni animati di Tom & Jerry!

Il cane odia il gatto

Per gli umani che in casa hanno già un cane e un gatto, ecco alcuni consigli per aiutare il cucciolone e l’amico felino ad andare d’accordo e sentirsi più sereni:

Proprio come per voi umani, anche per noi ci vorrà del tempo prima di diventare amici, quindi non arrabbiarti se non accade subito. Succederà, prima o poi! Usare FELIWAY Optimum e ADAPTIL Calm Home Diffusore aiuterà entrambi a stare calmi, ma devi usarli in contemporanea – io non so riconoscere i feromoni del gatto e il gatto non reagisce ai feromoni del cane - ne varrà la pena, lo prometto!

Lascia un commento

Vuoi iscriverti al nostro blog?