Vuoi iscriverti al nostro blog?

Come calmare un cane spaventato dai botti e i rumori forti

Scritto da Adaptil, pubblicato su 3 dicembre 2021

I rumori molto forti, i botti e i suoni improvvisi e inaspettati possono spaventare il tuo amico a quattro zampe.

Minacciosi e sconvolgenti, i fuochi d’artificio fanno paura alla maggior parte dei cani, che mostrano di essere fortemente sensibili al rumore.

Se il tuo cucciolone si nasconde, ansima, trema, indietreggia, emette qualche verso o sembra agitato in presenza di eventi simili, sta cercando di dirti che qualcosa non va.

In questi casi, come calmare un cane spaventato dai botti?

1. Allena il tuo cane

I fuochi d’artificio, così come altri rumori fanno paura per diversi motivi: sono imprevedibili e molto forti!

Tuttavia, allenare il tuo cane ad accettare i rumori spaventosi e insoliti è importante affinché possa superare la sua paura.

L’ideale sarebbe iniziare ad abituarlo sin da cucciolo. Una traccia audio o una registrazione rumorosa ti aiuteranno a desensibilizzarlo. Ecco come procedere per scoprire come calmare un cane spaventato dai botti:

  • Inizia lentamente. Tieni basso il volume e loda il tuo cane quando reagisce rimanendo calmo o quando ignora il suono.
  • Se reagisce bene, aumenta poco per volta il volume e continua a lodare il suo atteggiamento tranquillo.
  • Se invece il tuo cane reagisce male, ferma tutto. La prossima volta che proverai ad addestrarlo al rumore fai un passo indietro e riduci un po’ il volume. L’importante è non fare questo tipo di allenamento durante i fuochi d’artificio o eventi rumorosi come un temporale. Avrà già tanto a cui pensare! Piuttosto, in questi casi, tieni il tuo cane in casa, confortalo e prova a distrarlo in modo da ridurre il suo stress.

2. Copri il suono e distrai il tuo cane

Cani e botti di Capodanno: cosa fare

La sorpresa improvvisa dei fuochi d’artificio e il rumore delle esplosioni farebbero saltare chiunque, specie il tuo cane! Ma se riesci a coprirle con dei rumori di sottofondo, come quelli della radio o della tv, limiterai questi momenti di nervosismo. Una casa silenziosa renderà i botti ancora più rumorosi!

Sarà d’aiuto anche tenere il cane in casa e ridurre il rumore chiudendo porte e finestre e abbassando le tapparelle. In questo modo, eviterai le luci brillanti dei fuochi d’artificio, che possono spaventare ancora di più il tuo cagnolino.

E poi, ovviamente, amore e affetto funzioneranno come le migliori distrazioni! Assicurati di confortare il tuo amico a quattro zampe con piccoli regali, giocattoli, momenti di svago o qualsiasi cosa per lui divertente. Ricordati, però, di lodare solo i comportamenti tranquilli. Per quanto possa essere allettante, non dargli ricompense o attenzioni quando si nasconde, piange o abbaia. Anche se vorresti consolarlo, in questo modo potresti solo peggiorare la situazione e la sua reazione.

 

3. Come calmare un cane spaventato dai botti? Con un ambiente confortevole!

Cani e fuochi d’artificio: come comportarsi

Quando un cane ha paura desidera solo trovare un posto familiare nel quale sentirsi al sicuro. Per cui, assicurati che il tuo amico abbia a disposizione un luogo del genere durante i botti. Potrebbe trattarsi della sua gabbietta o della cuccia, o del posto in cui si trovano tutti i suoi giochini e le sue cose.

Usare ADAPTIL Calm Home Diffusore contribuirà a creare un ambiente più rilassante. Prima che inizino i fuochi d’artificio, applica il diffusore vicino alla zona preferita dal tuo cane. Il prodotto gli invierà dei messaggi di benessere che renderanno il suo angolo ancora più un porto sicuro e gli infonderanno un senso costante di sicurezza.

Usare ADAPTIL Calm  Collare lo conforterà durante gli eventi rumorosi come i botti o i temporali. Inoltre, lo incoraggerà ad affrontare le situazioni spaventose all’aperto e durante gli addestramenti.

Seguendo questi consigli scoprirai facilmente come calmare un cane spaventato dai botti e dai rumori molto forti e, in futuro, lui si sentirà più sereno al riguardo. Tuttavia, se continua a mostrarsi ansioso e fatica ad abituarsi, consulta il veterinario per ulteriori informazioni.

 

Lascia un commento

Vuoi iscriverti al nostro blog?